Botti commemorativi… e sono già settanta gli anni di Imperia

di Francesco Fazio

Disegni di Giulia Zadro

COLLANA LABORATORIUM

COLLANA LABORATORIUM

5,00

[ 1993 - 30 pagine ]

PRESENTAZIONE Tra i cento modi possibili per esprimere amore a Imperia, quello scelto da Francesco Fazio e Giulia Zadro è forse il Più immediato ed autentico.
Due giovani si pongono di fronte alla città, nella quale sono nati, vivono e soprattutto intendono continuare a vivere, respirandone, giorno dopo giorno, contraddizioni, sogni, delusioni. L’osservazione attenta, affettuosa, profondamente partecipe si incentra sul Piccolo mondo di provincia e lo trasferisce nella dimensione, tutta nuova, dell’ironia e dell’umorismo. La città diventa scenario per lo scorrere dei fatti piccoli e grandi di tutti i giorni. Frasi e disegni essenziali. Imperia nel tempo è stata sommersa dalle rime dei suoi estimatori nostalgici, dalle ricerche dei suoi storici, dalle riflessioni dei suoi pseudo-sociologi, dalle elucubrazioni dei suoi politici. Una valanga incontrollata di parole l’ha accompagnata nei suoi primi 70 anni di vita, l’ha soffocata avvolgendola in uno stato di torpore che sembra averle sottratto gradualmente la capacità di reagire e di agire. In questo accavallarsi di parole, a cui tutti abbiamo dato il nostro contributo, ogni cosa è sempre apparsa seria, tetra, talora melodrammatica. Se qualche tentativo in senso opposto è stato fatto, ha fatto ricorso ali ‘anonimato e, peccando per eccesso, è spesso caduto in inutili volgarità.

Francesco Fazio e Giulia Zadro – I’uno con le sottili invenzioni dei suoi brevi racconti, l’altra con l’incisività dei suoi disegni – hanno ricreato una città dove il sorriso occhieggia da ogni angolo buio. Le difficoltà, le carenze, le assurdità del vivere quotidiano non si annullano nel quadro irreale in cui vengono inserite, ma diventano occasioni di riflessione più precise. I racconti e i disegni suggeriscono una chiave di lettura diversa, ottimista: nella piccola città non ci si arrende anche se spesso si ha la sensazione di combattere contro i mulini a vento; nella piccola città si custodiscono i sentimenti e le emozioni anche se la marcia e la fatica rischiano di inaridirli; nella piccola città si riesce finalmente a sorridere di se stessi e dei propri guai. (Emilia Amirante Ferrari)

COLLANA LABORATORIUM

Salto con Last di Alessandro Prevosto;

Gli scacchi, storia, simboli, arte, psicologia di Antonino Faraci;

Imperia a scacchi di Antonino Faraci e Bruno Viano;

Signori, Imperia di Enzo Gatti;

Botti commemorativi di Francesco Fazio e Giulia Zadro;

Vedrai, vedrai di Francesco Fazio;

Gocce di Maria Antonietta Cecamore

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi