Lupus

di Dino Sabatini

Introduzione di Lucetto Ramella

[ ottobre 2005 - 110 pagine ]

PREFAZIONE Chi ha conosciuto Dino Sabatini scrittore attraverso la sua opera prima, l’attesa di una madre trepidante per il ritardo della figlia per la prima volta in discoteca, resterà colpito dallo stile duro ed essenziale del racconto Lupus.  Il protagonista è un personaggio crudele con un passato di prevaricazioni e delitti che si ritrova solo e senza amici in una terra che sente ostile. Non si sottrae sulle prime al suo istinto omicida, poi con il passare del tempo si rivela in lui la voce della coscienza, dapprima timida e man mano più sicura sino a giungere all’inter pares. Il dialogo tra Agnus e Lupus diventa sempre più ampio e verte sui valori contrapposti dell’esistenza umana. Il discorso coinvolge anche la partecipazione del lettore, è questo è forse il maggior pregio del libro. (Lucetto Ramella)

DELLO STESSO AUTORE Buonanotte, Giuditta – Cei, 1999; 2005; Pensieri leggeri – Cei, 2010

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi