Riflessi di rubino dal Montserrat

Saga di una famiglia catalana nel contesto della guerra civile spagnola

di Silvana Gabriel

Prefazione di Attilio Mela

In copertina, “Atardecer en el Montserrat” di A. Giron

Grafica di copertina di Stefania Milesi

12,00

[ 2000 - 236 pagine ]

DALLA PREFAZIONE Ti posso dire, invece, nel modo più semplice e cordiale, perché mi piace e apprezzo questa tua recente fatica. I motivi sono tanti:
– in primis, mi piace l’argomento, la saga di queste due famiglie catalane le cui vicende s’intrecciano in modo indissolubile con i drammatici avvenimenti della guerra civile spagnola, avvenimenti che ho personalmente seguito da lontano nella mia giovinezza;
– ho apprezzato il notevole lavoro di ricerca su quel periodo storico spagnolo, che si evince dalle copiose letture di cui fai cenno nell’ampia bibliografia;
– perché questo tuo romanzo, che mi piace definire storico, mi richiama a diritto celebri lavori italiani e stranieri dell’800, che sono rimasti cari e importanti nel mio ricordo e nella formazione storico-letteraria della mia cultura;
– perché mi ha fatto conoscere più da vicino la Spagna e la Catalunya in modo particolare, con i suoi magnifici paesaggi che hai saputo descrivere così bene, perché continui a portarteli vivissimi nel sangue;
– perché mi ha fatto conoscere ed amare il magnifico popolo catalano e la sua sofferenza, combattendo strenuamente, prima, con tutte le sue forze, la violenza franchista, subendone, poi, per decenni la dittatura, che non è mai riuscita a soffocarne gli irrefrenabili aneliti alla libertà;
– per la tua scrittura puntuale, accessibile, piana, volutamente lontana da ogni sperimentalismo linguistico (forse apprezzabile da una minoranza di addetti ai lavori), che spesso finisce per rendere difficoltosa la ricezione del messaggio da parte del lettore medio.
Per tutti questi motivi, la lettura di questo romanzo mi ha interessato ed avvinto per l’intreccio delle sue vicende, rendendomi i personaggi di questa lontana vicenda familiari ed amici. (Attilio Mela)

È un romanzo, forte, teso, costruito con sofferta partecipazione attorno e dentro una famiglia catalana nel contesto della guerra civile spagnola

DELLA STESSA AUTRICE La diga Richelieu – Cei, 1998; Un raggio dal cuore – Cei, 1999; Stirpe di Guanches – Cei, 2003; Storia della Croce Bianca imperiese – Cei, 2004

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi