Taxi! Presto, segua quel capodoglio!

di Mandelli Riccardo

Prefazione di Hermann Deli

In copertina, foto di Ina Hinnenthal

10,00

[ 2001 - 122 pagine ]

Una donna che scopre non di aspettare un bambino ma di essere diventata il tabernacolo di una stranezza. Un ragazzo che ha amato una donna per sempre, dimenticandosene subito. Un maestro di tennis impazzito che saltella sui campi rossi come una grossa cavolaia ignara del proprio fiore. Un colpevole condannato a fare quello che vuole, così troverà il modo più raccapricciante di giustiziarsi. Una coppia perplessa perché… «lo ti amo, tu dici di amarmi: non capisco che problemi ci siano». Un doganiere messo per punizione a piantonare l’Infinito di Stato: sono questi i personaggi del libro, vite che seguono il polo di una bussola precisa, ma depistata, popolando confini sottili e angoli tanto ravvicinati da apparirci inusuali. Del resto, come dice talvolta l’autore…«Vivo tra Tunisi e Colonia, precisamente a Imperia».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi