Gocce

di Sergio D’aloisio

Prefazione di Stefano Delfino

Copertina e disegni all’interno di Andrea D’Aloisio

8,00

[ 2003 / ristampa 2007 - 68 pagine ]

… Ma non c’è solo spleen, in questi versi, sgorgati dall’inesauribile cornucopia del sentimento. Ad andare oltre la superficie e a scandagliare gli abissi dell’anima, qua e là, come papaveri in un campo di grano, sbocciano versi fioriti dalla fiducia e dalla speranza che, come raggi di sole, fanno capolino attraverso le grigie nubi della ragione e della realtà.  L’amore vince, dunque, anche nel dubbio:
«Non so / se ricominciare daccapo / o rinunciare». E alla fine è un messaggio positivo, quello che si fa largo in queste pagine, a volte un po’ tetre e sconfortate. Un messaggio che trabocca di dolcezza sconfinata, in immagini di delicatezza profonda: «Ti è rimasta / una pagliuzza / di sole / impigliata / nei capelli». D’Aloisio, la cui attività ha segnato la vita politica di Santo Stefano al Mare (e non solo), si è cimentato anche con i pennelli, a conferma della sua versatilità d’artista. Con la penna ci sa fare, riesce a distillare le sue gocce di saggezza e di emozione. Non resta che formulare un augurio sincero, quindi: che Sergio non lasci passare altri venticinque e più anni, prima di deliziarci con un nuovo libro…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi