Napoli, secondo me

liriche in vernacolo – Varie amenità – Poesie scelte

di Giuseppe Brancaccio

Prefazione di Viviana Spada

10,00

[ 2007 - 70 pagine ]

PRESENTAZIONE … I sogni esistono per essere realizzati e così ho offerto all’autore il mio aiuto. Insieme abbiamo letto e riletto le composizioni, abbiamo trovato nel prezioso supporto del dottor Raffale Bracale di Napoli il valido contributo per la stesura dei testi in vernacolo corretto … E ancora abbiamo rivisto il lavoro che man mano prendeva sempre più corpo, per dirla alla Pino… lo ho scoperto con piacere che, come nel più classico e retorico modo di dire non bisogna giudicare il libro dalla copertina, anche un body builder di successo non necessariamente è senza cervello né anima, anzi! Nelle liriche di Brancaccio si trova l’espressione semplice e genuina della vita quotidiana: il vedere le cose come sono in realtà, l’esprimere gioia, dolore, tormento, tristezza, malinconia o ilarità. Pino riesce a infondere alla parola e al verso la leggerezza delle ali di farfalla che sfiorano la corolla del fiore e contemporaneamente sondare la profondità dell’ animo umano. Sa anche raccontare storielle meno serie e più divertenti per sdrammatizzare con filosofia tutta partenopea e farci sorridere un po’. lo l’ho apprezzato molto, spero che chi leggerà questo volumetto saprà cogliere negli scritti di Brancaccio anche una sola piccola luce che possa illuminare con un sorriso il suo cammino! [Viviana Spada]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi