Poesie

di Maria Grazia Azucena Rossi

Quadri di Maria Grazia Azucena Rossi

10,00

[ 2016 - 50 pagine ]

azucTEPORE Ecco un tremito leggero, / è la tua mano inerme, / mi avvicino e tento di afferrarla, / ma mi sfugge. / Ti sfiora appena una carezza / in un crepitio di sole, / ma quando allungo il passo per raggiungerti, / sei già qui. È un bacio diafano il nostro, / chiaro e abbagliante come la luce. / Ci sei e mi volto… / Mi rimane una tiepida dolcezza,

TI CERCO Quando ti vedo fuggire / dagli antri della mia memoria, / sospiro intensamente. / No, è vero il contrario, perché / tu sei qui, accanto a me. / Se chiudo gli occhi ti vedo, / un cerchio d’ombra dilaga sul volto un po’ scarno. / Ma ecco un rossore d’inverno, / una nuvola grigia si disfa, / scopre un rosa vermiglio, / cerchi la mia mano: eccola! / La richiudo sulle tue dita in un attimo eterno, / mentre un respiro leggero aleggia intorno a noi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi