Mia cara Laigueglia

Mein Liebes Laigueglia – My dear Laigueglia

Storia e immagini di un vecchio borgo marino

di Corrado Delunas

Premessa di Amedeo Massa

 

 

22,00

[ 2010 - 182 - formato 21x21 cm pagine ]

Una storia d’amore

Come una storia d’amore che lega lui, sardo d’origine, ma laiguegliese d’adozione, ad uno dei borghi più belli d’Italia. E questo amore è testimoniato dall’opera infaticabile e continua nel raccontare la “sua” Laigueglia. Ogni cartolina, ogni “scatto” sono un tassello di questo rapporto. Una foto, specie ora che siamo nell’era del digitale, ti dà sempre qualcosa in più. La fisicità dell’immagine e del testo, del supporto cartaceo rispetto alla fugace visione di un sito al computer che nasce e muore in un clic, è una cosa diversa. II maneggiare un volume che narra la storia del paese, in modo lieve e piacevole, dà sensazioni che difficilmente potrai trovare nello schermo di un computer. Le cartoline, poi, e quelle viaggiate in particolare, rappresentano loro stesse una storia nella storia. Ricordano i riti vacanzieri di quando era d’obbligo, durante le vacanze a Laigueglia spedire le cartoline agli amici o ai parenti. Altro che sms o mms. In quei magici scatti d’epoca, anche se in bianco e nero, riesci a vedere i colori, sentire gli odori, le vecchie parlate e la magica atmosfera di Laigueglia del tempo che fu. Ed è l’unico modo per vedere e ricordare Laigueglia, com’era e come purtroppo non sarà mai più. Ma finché vive nel ricordo, nella memoria di chi l’ha vista, e riproposta da chi ha imparato ad amarla come Corrado Delunas, niente è completamente perduto.  (A.M.)

LAIGUEGLIA – Tu che unisci / il colle al mare / tu che ti perdi / tra palme, oleandri / e ulivi, / tu che fiera / hai elevato bastioni / per opporti a saraceni / su flotte di mecenati, / tu borgo di pescatori / tra case racchiuse / come conchiglie / in budelli / mentre il molo / guida le barche / al mare / su spiagge tra palme / dal volto arabo / in uno scampanio / di festa, /dolce Laigueglia, / che sei anche un po’ mia / e mi accogli / nostalgica  / evocandomi sempre / chi prima di me / ci ha amato. (Rossana Scapitta)

laig1

I primi turisti sulla spiaggia di Laigueglia

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi