Noi tra solitudine e comunicazione Attori del comportamento antisociale Sulle orme di Caino

di Bruno Bisio

In copertina, quadri di Maria Grazia Azucena Rossi

15,00

[ 2014 - 402 pagine ]

LO SVILUPPO DELLA PERSONALITÀ INDIVIDUALE L’individuo, tanto sul piano fisico che su quello psichico, è sempre sotto l’influenza di altri individui, per cui si potrebbe affermare che egli è il prodotto di innumerevoli contatti sociali. L’individuo isolato è un’astrazione, una finzione; sia che studiamo il comportamento di un uomo in laboratorio, in clinica o in mezzo ad una folla, sia che studiamo la sua capacità di memorizzazione o il fatto che egli vada in chiesa, in tutti questi casi noi prendiamo in esame il comportamento di un uomo in quanto partecipante ad eventi comportamentistici interpersonali. Non è certo una scoperta affermare che lo sviluppo della personalità è legato all’ambiente sociale in cui il soggetto viene a trovarsi. Non è possibile l’individuo senza l’ambiente, non soltanto fisico, ma soprattutto sociale, costituito dalla famiglia, dalla scuola, degli altri gruppi sociali che offrono le condizioni per il suo sviluppo; l’ambiente esercita nello stesso tempo uno stimolo ed un condizionamento. È proprio in questo scambio di influenze e di limitazioni reciproche, in questa osmosi, che si forma la personalità.
Dalla prima alla seconda infanzia L’età evolutiva dell’uomo corrisponde al suo sviluppo somato-psichico e, se ha un punto di partenza ben definito, che è quello del concepimento, non ne ha uno di arrivo, in quanto sfuma gradualmente nella maturità e si continua sostanzialmente in quella che è l’involuzione. Nei confronti della evoluzione psichica potremo aggiungere che, a stretto rigore, essa si trova in una continua progressione, tanto da attribuire ad ogni età un suo prezioso significato ed è solo interrotta dal decadimento senile, assai variabile nella sua comparsa.

DELLO STESSO AUTORE Ragioni d’amore – Cei,1997; Il Solare il Notturno – Cei, 1999; Ami lunari – Cei, 2000; Memorie di pianeta – Cei, 2002;  Raccontarsi in bianco e nero – Cei, 2003; I giorni dell’agguato/Animi violenti/Noi tra devianza e crimini – Cei, aprile 2015; Individuo e società/Vivere insieme/La società si defende – Cei, ottobre 2015; Il fatto delittuoso/Antropologia criminale/Delinquenza allo specchio – Cei, 2016

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi