Storia e Monete (IIa edizione)

di Antonino Faraci

18,00

[ 2012 - 484 pagine ]

PREFAZIONE ALLA IIa EDIZIONE Questo libro, che si presenta ampliato rispetto alla prima edizione del 2007, non pretende di essere un trattato di storia o di numismatica, ma un modesto tentativo – che ritengo unico nel suo genere – di abbinare vicende storiche, riguardanti sia singoli personaggi che intere nazioni, alle monete che tali vicende hanno accompagnato, considerando che tale compagnia esiste da ben 2.600 anni! La moneta antica non è una muta testimone delle vicende umane, non è fredda nel suo metallo più o meno nobile, essa ci parla e, se la teniamo nel palmo della mano, acquista il nostro calore e sembra sussurrare: «Io c’ero!». Quanti avvenimenti, siano essi importanti oppure umili e sconosciuti, ha veduto la moneta! Essa è stata sempre intimamente legata agli esseri umani di ogni ceto sociale, gelosamente conservata nel pugno, nelle vesti, nelle borse, nei forzieri, nascosta nel terreno, nei muri, sotto il pavimento. La moneta ha accompagnato, nel bene e nel male, mendicanti, contadini, commercianti, guerrieri, condottieri, uomini di Chiesa, signori, principi e sovrani. Spesso è caduta con l’uomo, bagnandosi del suo sangue, sui campi di battaglia. Essa ha causato gioie e dolori di ogni tempo. Le monete antiche importanti, che possiamo osservare nei musei, nelle mostre e nelle collezioni private, possono essere appartenute a un fiero re dei Celti, a uno stratega o a un uomo di cultura greco, a uno schiavo, a un legionario, a un console, a un imperatore romano, a un barbaro, a uomini illustri e sovrani del Medioevo e del Rinascimento, sino ai giorni nostri. Attraverso le immagini impresse nel metallo delle monete, possiamo vedere il volto di personaggi straordinari come Giulio Cesare, Augusto, Nerone, Marco Aurelio, Diocleziano, Costantino, Carlo V, Luigi XIV, Napoleone e così via. Quante guerre si sono fatte in nome della moneta, dispensatrice di ricchezza e potenza, quanti delitti si sono compiuti, ma, non dimentichiamolo, anche quante opere di bene e di carità! Dobbiamo pure considerare che la moneta è l’unico manufatto che, avendo costantemente accompagnato l’uomo, giunge fino a noi dal passato in numero considerevole, e che, salvo particolari eccezioni stabilite dalla legge di tutela dei beni culturali, ciascuno di noi può detenere e collezionare. La moneta è stata, dunque, testimone diretta d’importanti vicende e spesso è stata creata proprio per commemorare e tramandare tali vicende, alcune delle quali, che ho ritenuto tra le più significative per la storia dell’umanità, sono citate in questo volume. Particolare riguardo è stato doverosamente rivolto alla storia e alla numismatica ligure, con cenni a importanti vicende che hanno avuto come protagonista Imperia, la mia città. Spero che questa piccola opera di appassionato serva pure a far riscoprire personaggi e vicende che, purtroppo, molti hanno dimenticato o non conoscono affatto, non considerando che la società in cui oggi esistiamo e viviamo è diretta e fatale conseguenza del modo in cui vissero e agirono i nostri predecessori, i quali, con il loro comportamento, nel tempo passato fecero la storia, in compagnia delle loro monete. L’opera comprende vicende che, come detto, riguardano sia singoli personaggi di alto impatto storico che intere nazioni. Le monete e le medaglie illustrate sono oltre 500. Per ovvie ragioni di spazio sono stati citati solo alcuni esemplari correnti nei periodi storici narrati. Le monete e alcune importanti medaglie sono state scelte avendo anche riguardo alla rarità e alla bellezza artistica. Ho ritenuto utile, in appendice, fornire al lettore un dizionarietto di numismatica, nel quale si possono trovare antichi nomi di monete che ancor oggi rimangono saldamente radicati nel linguaggio corrente pur ricco di neologismi. (Antonino Faraci)

DELLO STESSO AUTORE Storia e Monete (ia edizione) – Cei, 2007

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi